Dove mangiare

‘A Figlia d’ò marenaro è tornata: esagerata

La Signora Assunta Pacifico in arte ‘A Figlia d’ò marenaro è tornata più esagerata che mai! Dopo un mese e mezzo di lavori instancabili ha riaperto il suo storico locale e vi dirò è davvero meraviglioso.

assunta

 

Un gioiello prezioso in una strada antica di Napoli, una perla rara per la qualità e tecnologia che in questa città è molto difficile da trovare, forse impossibile a questi livelli.La Signora Assunta ha fatto dell’eccesso un suo cavallo di battaglia, ma l’eccesso qui è inteso in senso positivo. L’oro delle pareti, l’acciaio lucido, le vasche acquario per i pesci e i crostacei, la vetrina di dolci dei migliori pasticceri campani, il forno Josper a carbone vegetale che cuoce una orata da 700g  in 5 minuti con zero impatto ambientale, un bagno spettacolare, una sala a lei dedicata con annesso camino, la cucina a vista,  le friggitrici ultra tecnologiche, il lato pizzeria che sembra essere uscito da un film, le divise da marinai,  fanno di questo posto un fiore all’occhiello di Napoli.

ristorante a figlia ro marenaro

Ma l’eccesso non è solo nelle cose tangibili o in quelle palesi, quelle che si vedono e si toccano insomma, ma l’eccesso è soprattutto nella generosità di questa donna che ancora una volta mi stupisce e mi emoziona con il suo modo di fare.

 

Una vita in salita la sua (già in tenera età puliva le cozze per aiutare il padre, seduta su una cassa di birra Peroni) che l’ha fatta crescere presto, come già ho avuto modo di raccontarvi nell’articolo del lancio del calendario a lei dedicato, che però ora, meritatamente inizia a raccogliere i frutti.

Sapete la cosa che mi ha colpita di più? L’affetto e la stima profonda che il suo personale (quasi 6o persone) riversa in lei.

Si vede da come la guardano, da come la proteggono, da come parlano di lei, da come gridano a gran voce il loro “spot”, che come si dice a Napoli “ci tengono veramente” non è la semplice sceneggiata e questo concedetemelo non è da tutti i datori di lavoro.

Durante la gran ressa fatta da amici, giornalisti, blogger e addetti del settore, è capitato che l’hanno urtata. Uno di loro ha subito detto “Uè attenzione, che la nostra titolare ci serve intera”.

Mi ha fatto una tenerezza infinita e ho capito quanto la forza di un posto sia frutto di una squadra che funziona e non di un singolo elemento, ma se la squadra funziona lo si deve anche ad un ottimo capitano. E il paragone con il capitano è voluto in quanto entrare nel nuovo locale è come fare un giro su Love Boat, la nave da crociera più famosa della TV.

Franco Costa, leader della progettazione di locali, si è occupato del rinnovo dei locali e a lui davvero non si può che fare un applauso, la cura dei particolari è stata davvero maniacale, basti pensare al regno della Signora Assunta, la cucina,  fatta  in acciaio Inox Aisi 316 L a basso tenore di carbonio.

Il Comandante e la sua equipe, alla cui testa troviamo Valentina Castellano responsabile della comunicazione, ci tiene a sottolineare che tutta questa innovazione e bellezza non porterà alcuna modifica al prezzo delle portate nel menù.

Io non vedo l’ora di andarci, sedermi tra quei tavoli blu e oro e farmi trasportare dall’onde di queste emozioni esagerate anche loro.

Sempre con pulizia, qualità e tanto cuore. Sempre e sol addà Figlia d’ò Marenaro e se dovete parlare male d’A Figlia d’ò Marenaro, esagerate.

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Hamburger con radicchio, cipolla rossa e salsa allo yogurt